Lo scrigno e lo specchio
Racconti

I CAPELLI DI BETTINA

image_pdfimage_print

” Nonna, per mezz’ora sparisco, vado in bagno a lavarmi i capelli.

Donatella, ma sei esagerata, te li sei lavati quattro giorni fa: ogni lavada una strasada.

La mia amica Bettina sì che aveva una folta chioma, ma non se li lavò per quattordici anni !”

A questo punto mi incuriosii non poco, mi sedetti e volli che la nonna mi raccontasse di Bettina.

Era una gran bella donna, con lunghi capelli neri, folti e lucidi. Da sola si annodava la treccia, che le arrivava fino alla vita e davanti, sulla fronte aveva dei bei ricciolini, che le incorniciavano la fronte.

La sua non era una pettinatura , ma un’acconciatura.

Una volta al mese, con pazienza si disfaceva la treccia, si spazzolava con cura i capelli, se li tagliava qualche centimetro, poi riempiva una tazza di acqua ed aceto e con questa mistura si passava energicamente sia la testa che i capelli, che divenivano lucidi e brillanti.

Si rifaceva quindi la treccia, si agghindava  i riccioli e così per quattordici anni.

Quando fu anziana si decise a tagliarli corti e fu così che dopo quattordici anni se li lavò .

Donatella, se tu facessi come Bettina avresti una folta e lucida chioma”,

Io ascoltai a bocca aperta e pensai che era una storia incredibile, eppure la nonna non mentiva certamente.

Bettina per quattordici anni non si lavò la sua folta chioma….

Storia vera di un tempo passato.

 

Previous Post Next Post

Favole recenti